Home » Ho provato un trans e non voglio più tornare indietro

Ho provato un trans e non voglio più tornare indietro

Ho il desiderio di condividere qui questi miei pensieri perché credo che ci siano molte persone la fuori che faticano ad accettarsi. Ogni uno di noi ha differenti inclinazioni sessuali ed è attratto da cose diverse. Ho imparato sulla mia pelle che non c’è niente di cui vergognarsi per quanto concerne i propri gusti, ma che è sempre saggio assecondarli perché aiuta la crescita personale e favorisce una maggiore consapevolezza di sé. Sono un uomo di 50 anni circa, sono stato sposato per 10 ma poi ho divorziato perché mi sono reso conto che non era quella la mia strada.

Non riuscivo a stare bene con mia moglie e per anni ho pensato fosse per colpa sua, perché non mi faceva sentire abbastanza apprezzato o valorizzato, ma mi sbagliavo. Tutto nasceva da me, dalla mia insoddisfazione personale che mi faceva sentire sbagliato e fuori luogo, per certi versi. Sono quindi tornato a vivere da solo, ho frequentato diverse donne ma ancora non riuscivo a trovare soddisfazione, e non solo in ambito sessuale. Era come se mi mancasse sempre qualcosa e non riuscivo proprio a capire cosa. Una sera, mentre tornavo a casa in macchina, sono passato per una strada buia e fuori mano. Mentre mi guardavo intorno ho scorto alcuni trans intenti a fare il loro mestiere e mi sono incuriosito. Non ho mai provato attrazione per gli uomini, ma vedere alcuni di quei corpi perfetti e sapere che in realtà sotto avevano il cazzo mi ha fatto provare un brivido di eccitazione.

Decido quindi di avvicinarmi e chiedere qualche informazione. Si accosta al mio finestrino un affascinante giovane con l’accento chiaramente sudamericano e si appoggia coi gomiti sulla portiera sorridendomi. Noto che indossa un top molto scollato dal quale spuntano due seni davvero prosperosi. Certo erano finti, ma non mi importava in quel momento. Ci concordiamo sul prezzo e lo faccio salire. Comincia a raccontarmi la sua storia e intanto con la mano mi sfiora le gambe. Era una sensazione strana ma non vedevo l’ora di arrivare a casa per approfondirla. Saliamo da me e lo faccio accomodare sul divano. Gli offro qualcosa da bere e continuiamo a chiacchierare per un po’. Dopo un pochino torna ad accarezzarmi e infila la mano nella zip dei miei pantaloni. Era da un po’ che non avevo rapporti e quindi gli è bastato davvero poco per farmelo venire duro. Io gli accarezzo le spalle e poi gli abbasso il top per ammirare il seno. Era fatto così bene che sembrava quasi naturale e così lo bacio e gli lecco i capezzoli. Decido poi di portare la mia mano fra le sue cosce, quasi essendomi scordato che la sotto era anche lui un uomo. Sento le sue palle depilate, il cazzo duro e gli faccio una sega. Era così liscio e la sua pelle caramello mi ispirava così tanto che alla fine l’ho messo a 90 e l’ho scopato così per un po’.

Sembrava che gli piacesse davvero, tanto che a un certo punto è perfino venuto. La cosa mi ha fatto eccitare a tal punto che stavo per godere anche io, ho quindi tolto il profilattico e gli sono venuto in bocca. È stato davvero intenso e finalmente mi sentivo completo e soddisfatto. Ho cominciato a frequentarlo regolarmente e da allora non ho più smesso. Non so cosa sia, non so perché sono cosi attratto da un giovane trans con un corpo mozzafiato, fatto sta che non voglio più tornare indietro. Non so cosa farmene delle donne ora , ad essere sincero, non di quelle tradizionali, per lo meno. Perciò tornando al mio consiglio iniziale, non abbiate paura di esplorare quello che vi attrae, anche se potrebbe sembrare strano all’inizio.

Lascia un commento