Home » Come ho scoperto di essere bisex

Come ho scoperto di essere bisex

Sono cresciuto con due amici inseparabili da quando ero piccolo. Abbiamo passato l’infanzia, l’adolescenza e ora anche la vita da adulti supportandoci a vicenda. È sempre stata una bella amicizia la nostra, finché qualche mese fa le cose si sono fatte strane, per così dire. Carlo e Lucia sono sempre stati affiatati e sapevo che, prima o poi, sarebbero finiti per mettersi insieme. Sono stato io stesso ad aiutare Carlo a dichiararsi anni fa, quando ancora aveva paura che i suoi sentimenti potessero rovinare questa bella amicizia che ci accompagna da una vita.

Fortunatamente così non è stato e ora loro convivono da qualche anno. La cosa davvero bella è che comunque non mi hanno mai estromesso e mi hanno sempre fatto sentire parte del gruppo, esattamente come quando eravamo piccoli. Io non ho mai provato particolare attrazione per Lucia, l’ho sempre vista più come una sorella, e idem per Carlo, eppure quando mi hanno chiesto di partecipare alla loro vita erotica non ho saputo dire di no. Ammetto che è stato un po’ strano all’inizio, perché appunto non ho mai avuto quel tipo di pensieri con loro, ma mi sono trovato subito a mio agio ad accarezzare Lucia e a baciarla mentre Carlo ci guardava. Non avevo mai notato quanto fosse soffice la sua pelle e quanto profumasse il suo corpo di donna adulta. Era inebriante e mi sono lasciato trasportare dalla passione che mi aveva avvolto in quel momento.

Pochi minuti dopo, mentre le mie dita erano infilate dentro di lei, vedo Carlo distendersi vicino a lei e baciarle il collo. Non so, vedere quel che stavamo facendo entrambi mi ha fatto davvero eccitare e Lucia ha cominciato a toccarmi. A un certo punto mi ha spinto di lato facendomi distendere ed è salita sopra di me infilandoselo dentro tutto. Era così calda e bagnata che io ormai avevo perso ogni inibizione. Carlo si distende vicino a me sorridendomi e comincia ad accarezzarmi il petto, io lo guardo un po’ stranito ma lo lascio fare perché in quel momento non mi importava di niente. Lucia intanto continuava a cavalcarmi e a godersi le mie spinte mentre lui mi baciava i capezzoli. Io non ho mai provato attrazione per gli uomini, ma in quella situazione sentire la lingua di lui mi eccitava non poco. A un certo punto Lucia si toglie e rimane a guardarci in disparte mentre Carlo mi masturbava. Lei ha cominciato a fare altrettanto e io continuavo ad essere eccitatissimo. Non facevo altro che guardare lei e accarezzare lui a mia volta e nel giro di pochi minuti sono venuto così tanto che ancora stento a crederci. Loro mi sorridono e poi cominciano a scopare davanti a me. Li guardo riprendendo fiato ma mi accorgo che dopo qualche istante ero già di nuovo duro e desideroso di partecipare. Mi tiro su, mi avvicino e comincio a baciare entrambi indistintamente. Era così bello sentirli a quel modo, così uniti e desiderosi di avermi con loro…

A un certo punto Lucia ci chiede di penetrarla in due e io perdo completamente la testa. Carlo si mette sotto di lei e le entra nel sedere, io sopra e la scopo nella figa. È stata una delle sensazioni più belle che mi sia mai capitato di provare! Da allora facciamo sesso tutti e tre insieme, ho intrattenuto penetrazioni anche con Carlo e mi piace da morire, soprattutto quando Lucia ci guarda. Così ho scoperto di essere bisessuale e amare entrambi allo stesso modo. Credo che questa relazione a tre sia la cosa più bella che potesse capitarmi nella vita. Amo i miei amici, li amo più di ogni altra cosa.

Lascia un commento